Conversazioni Live: lo spirito di Django

Conversazioni Live: lo spirito di Django
Ottobre 16, 2016 cast4

Puoi chiamarci come vuoi: “zingari”, o “tzigani”. Oppure “rom”, come fanno alcuni, sporcando questo termine con sfumature dispregiative. E allora perché non “sinti”, o “gipsy”… E poi c’è quello che preferisco… “manouche”. Una parola che ne contiene dentro infinite, come fanno le scatole cinesi, o le matrioske. Viene dal sanscrito manusa, che vuol dire «vero uomo».

Nel terzo appuntamento delle nostre Conversazioni Livelo spirito manouche dei gitani incarnato dal leggendario musicista Django Reinhardt è protagonista di un nuovo momento di condivisione con i nostri ospiti, ispirato – come sempre quando si tratta della rassegna – alle storie.

La vita di Django, raccontata da Giacomo Zito, si intreccia alla musica di Accordi Disaccordi, reduci dal successo ottenuto all’Umbria Jazz Festival: il loro swing hot jazz, unito alla nostra passione nel raccontare storie, dà vita a uno spettacolo di parole, suoni e suggestioni dedicato a una figura immortale.